Viaggiare attraverso il vino…

…nel tempo e nello spazio, tra antiche cantine e versi di poesie senza età…

…Ma per le vie del borgo

Dal ribollir de’ tini

Va l’aspro odor de i vini

L’anime a rallegrar…

Così cantava il Carducci in una delle sue più famose poesie, poesie che parlano della Sua amata terra, dei suoi odori, delle feste del borgo e della vita rurale dell’epoca, fatta di caccia e vino…

La Maremma, tanto amata dal Carducci, è una terra di contrasti, di vita semplice e genuina, dove natura, storia e poesia riassumono la cultura della campagna toscana… Un panorama di rara bellezza che oggi è conosciuto in tutto il mondo non soltanto come uno tra i principali nuclei della civiltà Etrusca ma anche come cuore pulsante della migliore produzione enologica europea.

Se non si è ancora capito, adoriamo questa parte di Toscana e non potevamo certo perderci l’occasione di un’esperienza sensoriale alla scoperta di antichi vigneti e suggestive cantine.

Percorrendo la Strada del Vino che si snoda lungo la Bolgherese e porta al comune di Castagneto Carducci non si possono non notare le aziende di produttori dai nomi prestigiosi che hanno creduto ed investito in questa zona, così come di piccole aziende, meno note al grande pubblico, ma comunque dedite a produzioni vinicole di elevatissima qualità. Si rimane letteralmente impressionati dalla regolarità dei vigneti, bordati da pini marittimi e cipressi, mentre verso monte, sulle colline che circondano le coltivazioni viticole, la coltura dell’olivo ha il sopravvento.

Da questi terreni provengono le uve della cantine che, insieme al Sassicaia, hanno reso famosa questa parte della Toscana nel mondo e per chi si appresta a visitarla, una degustazione in una delle aziende del territorio è quasi d’obbligo.

Tra i preziosi filari di Bolgheri

DOVE FARE LA VISITA CON DEGUSTAZIONE NEL TERRITORIO DI BOLGHERI

Optiamo per un’azienda medio piccola proprio per la gestione familiare e la cura dei raccolti. La Tenuta Caccia al Piano 1868 occupa un territorio che fu anticamente un feudo venatorio di una nobile famiglia toscana. Le sue vigne occupano 23 ettari, divisi in quattro zone distinte, ognuna con caratteristiche differenti, dando vita a vini con proprietà differenti.

E’ un’azienda di quelle che piacciono a noi, attenta all’impatto ambientale e alla biodiversità; segue infatti le pratiche della viticoltura sostenibile (confusione sessuale e gestione meccanica delle erbe nel sottofila con rifinitura manuale con zappa) ed effettua la vendemmia esclusivamente a mano, garantendo una miglior selezione dei grappoli fin dalla vigna.

VISITA AI VIGNETI

Ad accoglierci troviamo Caterina, una ragazza solare che con i suoi modi gentili e cortesi ci farà da guida in questa esperienza, facendoci apprezzare ancor di più il mondo dell’enologia che qui è adorato e curato fin dalla sua coltura. Posti subito all’ingresso della tenuta, notiamo i vigneti , perfetti e regolari, tipici della zona, ma è una volta saliti sulla torre panoramica che avremo una vista a 360° sulle vigne della Tenuta, che si estende dalle colline fino al mare.

VISITA IN CANTINA

Da qui proseguiamo verso la cantina di vinificazione per terminare all’interno della barricaia dove i vini di Caccia al Piano 1868 si affinano nel corso degli anni acquisendo caratteristiche di morbidezza, eleganza e longevità.

Devono superare infatti ben due selezioni gli acini da inserire nei tini, in cui macereranno per 10/15 giorni, dopodiché verranno spremuti e trasferiti in contenitori di acciaio prima ed in barriques in rovere (accuratamente selezionate) poi. Qui avverrà il processo di affinamento che durerà dai 15 mesi in su. Seguiranno quindi l’assemblaggio e l’imbottigliamento per finire con un periodo di ulteriore riposo in bottiglia.

Per concludere in bellezza, Caterina ci mostra orgogliosa un gioiello della tenuta, l’antica cantina, una specie di grotta che racchiude le annate migliori, conservate come in una cassaforte. Un vero e proprio gioiello.

DEGUSTAZIONE

La visita termina nella sala degustazione, un antico fienile dal fascino tipicamente toscano dove avremo occasione di assaggiare i loro vini d’annata accompagnati da pecorino toscano e prodotti da forno. Nel nostro caso abbiamo (piacevolmente) assaporato i dolci nettari del:

  • Grottaia Toscana Vermentino IGT Vermentino, Sauvignon Blanc
  • Grottaia Toscana Rosato IGT Syrah, Merlot
  • Grottaia Toscana Rosso IGT Cabernet Sauvignon, Merlot
  • Ruit Hora Bolgheri Rosso DOC Merlot, Cabernet Sauvignon, Petit Verdot e Syrah
  • Levia Gravia Bolgheri Superiore Rosso DOC Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot

Un pantone di colori dal bianco al rosso intenso, saporito e piacevole.

La Tenuta Caccial al Piano 1868 offre due soluzioni di degustazione: una da 25 € a testa che include 3 calici e l’altra da 5 (quella provata da noi, che vi consigliamo!!) da 30 € a testa.

E’ possibile inoltre acquistare vini o grappe nella Tenuta, anche in confezioni regalo.

I NOSTRI SCONTI

Ricordatevi sempre che siamo qui per raccontare le nostre esperienze, ma anche per coccolarvi con i nostri regalini, e se vorrete ascoltare i nostri consigli e provare anche voi l’esperienza della visita in cantina e degustazione dei famosi nettari di Tenuta Caccia al Piano 1868, avrete uno sconto del 10% su acquisti post visita!! Basterà indicare il codice sconto TRAVELINGMINDS in fase di prenotazione!!

Dal canto nostro è un’esperienza che vale la pena fare!! Viaggiare è anche questo, assaporare con ogni senso un territorio, accontentare non solo la vista, ma anche il palato, l’olfatto… E a Bolgheri questo non è affatto difficile!!

Published by travelingmindscouple

Ciao!! Siamo Denise e Gabriele, coppia da una vita e costantemente in viaggio... Almeno con la fantasia!! Quando non si può fisicamente cerchiamo di scoprire realtà interessanti documentandoci su tutto il bello che questo mondo ha da offrire... Nell'attesa di programmare e studiare nei minimi dettagli la prossima partenza!!

2 thoughts on “Viaggiare attraverso il vino…

Comments are closed.

Create your website at WordPress.com
Get started
%d bloggers like this: